FAQ Equal Pay Day

Cos'è l'Equal Pay Day ? 

L'Equal Pay Day è una giornata d'azione per sensibilizzare la popolazione svizzera sul fatto che, purtroppo, nel nostro paese lo stipendio mensile medio delle donne è inferiore del 18,9% rispetto a quello praticato per gli uomini.

Com'è nato l'Equal Pay Day ?

Le origini della giornata per l'uguaglianza degli stipendi sono da ricercarsi negli Stati Uniti dove questa fu creata dal Comitato NCPE, il "National Committee on Pay Equity", costituito dalle associazioni femminili, dai cittadini, sindacati e movimenti sia religiosi che professionali. Lo scopo è quello di informare dell'esistenza dello scarto salariale tra uomini e donne e soprattutto sopprimere quello delle donne afro-americane. Nel 1963, al momento della ratifica del Equal Pay Act (la legge che sancisce l'uguaglianza dei salari), le donne guadavano di media 59 centesimi/ora mentre gli uomini percepivano 1 dollaro per il medesimo lavoro. Quindi, dal 1996 ad oggi, ogni anno decine di migliaia di donne e uomini s'attivano a favore dell'abolizione di questi scarti salariali.

In Svizzera, l'Equal Pay Day nasce nel 2009 tramite un'iniziativa del Business and Professional Women (BPW). Sin dal suo esordio, a questa manifestazione partecipano diverse Associazioni femminili, i sindacati ed i Servizi statali.

Perché le azioni con le borse il portamonete color rosso?

  • Perché il colore rosso, nel bilancio finanziario, indica un deficit, un ammanco.
  • Perché una borsa o un portamonete rossi ricordano la mancanza di soldi.
  • Perché nel portamonete delle donne mancano i soldi corrispondenti ad uno stipendio equo.

Perché esistono delle differenze salariali tra donne e uomini?

Leggete a questo proposito l'intervista con Silvia Strub del BASS di Berna (Ufficio per gli studi sulla politica sociale e del lavoro).

In Svizzera, esistono ancora delle discriminazioni salariali tra donne e uomini ?

Sì, malgrado l'introduzione nel 1996 di una legge sulle pari opportunità tra donne e uomini che vieta qualsiasi discriminazione salariale per ragioni di genere.

Come faccio a sapere se vengo discriminata/discriminato?

Utilizzate il calcolatore degli stipendi che si basa su una paga abitualmente versata in Svizzera per una persona con la stessa formazione e che svolge la stessa vostra attività. Il calcolatore vi permette di scoprire gli stipendi pagati in sette grandi regioni svizzere e in 50 differenti settori economici con dati prevalentemente provenienti dal settore privato (per quanto concerne quello pubblico, potete trovare le relative indicazioni presso le singole organizzazioni). Questo strumento permette quindi di stabilire se nel vostro caso si tratta di una remunerazione illecita o meno, o di un salario al di sotto dei valori di mercato.

Gli stipendi sono calcolati in base ai risultati dell'inchiesta nazionale del 2012 effettuata da parte dell'Ufficio Federale di Statistica e che si basano su oltre un milione di dati raccolti.

Cosa s'intende con "discriminazione"?

Si parla di discriminazione laddove, per l'espletamento di un uguale lavoro, una donna è pagata meno di un uomo.

Si parla di discriminazione gerarchica laddove le donne sono numerose nelle fasce basse e medie di un'aziendale. E' più raro trovare delle differenze salariali nelle posizioni di responsabilità, cioè a livello dirigenziale. Per esempio, a Ginevra, le donne stipendiate rappresentano il 43% della forza lavoro, ma solo il 19% di loro è impiegata come quadro superiore. All'Università di Ginevra, del 60% delle studentesse iscritte, soltanto il 16% sono o diventeranno delle professoresse.

Infine, esiste una discriminazione settoriale nel lavoro. Le rimunerazioni in certi settori dove le donne sono fortemente rappresentate, sono di norma molto basse, in particolare nel settore alberghiero e della ristorazione oppure nel settore del lavoro sociale.

In quali paesi si svolge l'Equal Pay Day ?

L'Equal Pay Day ha luogo in ben 23 paesi europei (vedi sulla pagina di  BPW Europe); si svolge in Germania, Austria, Francia, Italia, Spagna, Polonia, Belgio, Paesi Bassi, Romania, Gran Bretagna, Irlanda, Svezia e nella Repubblica Ceca. Al di fuori dall?Europa, viene organizzata la giornata EPD negli USA, in Australia, Nuova Zelanda, Giappone e nella Corea del Sud.

Esiste una legge per le pari opportunità tra donne e uomini ?

Sì, la legge federale sull?uguaglianza tra donne e uomini, detta anche Legge sulla parità dei sessi.

Inoltre, la Svizzera è anche firmataria delle convenzioni internazionali sui diritti umani, e tutte queste contengono dei chiari divieti per una discriminazione formale. Poiché le norme di diritto pubblico internazionali prevalgono, esiste un conflitto tra il diritto svizzero e le obbligazioni internazionali.

Rispetto agli altri paesi europei, la Svizzera ha ratificato con ritardo gli standard generali in materia dei diritti umani. Si tratta della convenzione di salvaguardia dei diritti dell?essere umano e delle libertà fondamentali (1974), due accordi delle Nazioni Unite sui diritti umani (1992), la convenzione contro la discriminazione delle donne (CEDAW-CEDEF) nel 1997, le convenzioni 100 e 111 delle Nazione Unite: una su uguali rimunerazioni e l?altra sulla discriminazione nell?impiego e nella professione. Alcuni verbali sono stati sottoscritti nel 2007 e nel 2008, ma altri restano ancora da firmare.

In Svizzera, il prossimo Equal Pay Day avrà luogo il 24 febbraio 2016: perché in questa data ?

Se un uomo percepisce il suo salario il 31 dicembre, una donna,il cui stipendio medio è inferiore del 15.1%, dovrà sgobbare ben altri 38 giorni di lavoro per percepire la stessa cifra per lo stesso lavoro, vale a dire, nel 2016, fino al 24 febbraio.

Essere ben informate conviene per ottenere la nostra parità salariale!

 

Contatto

Equal Pay Day Svizzera
Franziska Bürki, Coordinatrice
+41 76 323 58 76

 

 

SVA | ASFDU | ASL | ASA